Cos’è lo yoga?

Spesso mi viene posta questa domanda da chi non ha mai praticato. Difficile darne una risposta in poche parole o in poche righe, lo yoga è tutto, forse questa breve frase potrebbe essere in parte esaustiva ma solo in parte.
Lo yoga è introspezione attraverso l’ascolto del respiro, l’ascolto del proprio corpo in movimento, l’ascolto di ciò che eravamo, siamo e saremo dopo la pratica.
Lo yoga racchiude la meditazione, gli asana, il pranayama (il respiro), la storia, la religione, la devozione. Lo yoga è la stimolazione di tutto il nostro corporo dalla testa, le corde vocali attraverso i mantra, i polmoni attraverso il respiro, gli organi interni ed infine i muscoli, le ossa, la pelle.
Attraverso i mantra e la meditazione il nostro cervello viene stimolato totalmente e non solo in parte come è abituato a fare, riscopriamo la sua totale funzione che non è quella di eseguire i comandi e di far bene i calcoli matematici o avere una buona memoria, il nostro cervello ha delle capacità che noi abbiamo ormai sepolto e dimenticato a causa della società e della frenesia delle nostre vite, l’abbandono della natura e della spontaneità.
Lo yoga ti mette a nudo e ti mette faccia a faccia con chi sei realmente, ti smaschera e ti pone una domanda, stai bene cosi o ti trasformo? 🙂
Lo yoga è un gioco, sta a te voler partecipare.